Genitore

Strumenti informatici e software compensativi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

pallino Software educativi
Ai trattamenti logopedico e “carta-matita”, si affiancano i trattamenti proposti al computer.
Questo tipo di trattamento prevede l’utilizzo di specifici software riabilitativi, presentati in versione ludica: l’obiettivo di questi strumenti è quello di velocizzare i tempi di lettura, rendendola più precisa.
Gli esercizi che si utilizzano in questo tipo di trattamento intervengono su due aspetti:
- fonologico (corrispondenza segno-suono)
- globale (riconoscimento delle parole)

Tra i tanti software educativi, ricordiamo “Ottovolante”, sviluppato all’interno del progetto A.P.Ri.Co.
Ottovolante è un sotware adattivo, per il potenziamento delle abilità di lettura e scrittura,  rivolto  ai bambini della prima classe di primaria che  sono risultati postivi ai test di sceening e per i bambini di seconda classe, che presentano un disturbo di apprendimento severo.
Il software  è strutturato in 23 moduli (esercizi): ogni esercizio si pone come scopo il potenziamento dell’apprendimento della letto-scrittura attraverso percorsi specifici  proposti sulla base delle capacità e delle risposte fornite dal bambino.
La caratteristica principale  del software è  la sua dimensione adattiva: inizialmente l’adulto che segue il bambino nel percorso di potenziamento, individua l’esercizio da cui partire; in seguito sarà il software a proporre gli esercizi al bambino: il bambino potrà procedere nello svolgimento delle attività oppure retrocedere se non sono ancora state acquisite o consolidate le competenze di base.

pallino  Strumenti compensativi per l'autonomia
La nota ministeriale del 5 ottobre 2004 dichiara che  le difficoltà dello studente dislessico “si manifestano in persone dotate di quoziente intellettivo nella norma, spesso vengono attribuite ad altri fattori: negligenza, scarso impegno o interesse. Questo può comportare ricadute a livello personale, quali abbassamento dell’autostima, depressione o comportamenti oppositivi, che possono determinare un abbandono scolastico o una scelta di basso profilo rispetto alle potenzialità. Per ovviare a queste conseguenze, esistono strumenti compensativi e dispensativi che si ritiene opportuno possano essere utilizzati dalle scuole in questi casi. Tra gli strumenti compensativi essenziali vengono indicati: Computer con programmi di video-scrittura con correttore ortografico e sintesi vocale.”
Le tecnologie informatiche sono quindi un supporto positivo ed efficace per lo sviluppo dell’apprendimento in quanto consentono all’allievo dislessico di potenziare i processi e le competenze di letto-scrittura  con strategie e strumenti alternativi a  quelli tradizionali.
E’ importante però ricordare che per ogni studente dislessico deve essere individuato lo strumento  compensativo più adeguato ai suoi bisogni.
Gli strumenti compensativi consigliati sono:
la videoscrittura e suoi supporti;
la sintesi vocale ;
l’enciclopedia informatica multimediale su CD-ROM,
i libri digitali;
gli scanner di varie tipologie
internet;
il vocabolario multimediale (di italiano, dei sinonimi, di lingua straniera)
le mappe concettuali.

Videoscrittura
I supporti della videoscrittura sono il controllo ortografico (questa funzione permette di individuare le parole che non sono  ortograficamente corrette) e il predittore ortografico (prevede, a seconda delle prime lettere digitate,la parola che il soggetto sta per scrivere sulla base del lessico di ciascun soggetto e della frequenza di utilizzo di quella singola parola).
L’utilizzo della videoscrittura permette all’alunno di economizzare lo sforzo  necessario per scrivere dei testi.
Occorre, di conseguenza, conoscere la tastiera del pc e possedere un minimo di capacità di analisi delle componenti fonologiche delle parole e della loro corrispondenza grafemica.

Sintesi Vocale
La sintesi vocale è la tecnica che consente di riprodurre in modo artificiale la  voce umana. Il sistema utilizzato per questo scopo è il sintetizzatore vocale e può essere realizzato tramite software o via hardware.  L’utilizzo del software di sintesi vocale consente di leggere un testo scritto sul monitor del PC, dopo averlo acquisito tramite scanner. Ci sono anche software che permettono di trasformare il testo digitalizzato in file audio, consentendone l’ascolto su lettore MP3 o IPOD.  Si possono trovare sintesi vocali gratuite ed altre a pagamento. La differenza, oltre ala costo, è ricosntrabile nella qualità dello strumento: le sintesi vocali  gratuite utilizzano spesso voci meccaniche e non sempre sono precise nel riconoscimento del testo. Suggeriamo come prodotto di buona qualità, la sintesi D-speech. Le sintesi vocali italiane, che si trovano in commercio, sono Loquendo (sintesi con voci espressive e naturali, acquistabile abbinata ad altri programmi, quali ad esempio Carlo) e Silvia RealSpeak ( possiede diverse funzioni tra cui l'ascolto e la gestione dei documenti; è personalizzabile). La sintesi Silvia è acquistabile singolarmente e sono previste agevolazioni per i soci A.I.D.

 

 

Libri digitali
I libri in formato digitale riducono  al minimo lo sforzo di lettura e permettono di sfruttare prevalentemente l'ascolto per studiare e acquisire informazioni.
Viene attuato attraverso la registrazione su disco dei libri di studio affidandosi a una organizzazione che realizza il trasferimento dalla carta al supporto uditivo. In questo caso occorre saper utilizzare l’audioregistratore. L'associazione AI.D. ha realizzato il progetto "Libroaid", cioè ha costituito una biblioteca digitale, il cui compito è quello di fornire a tutti gli studenti dislessici che ne fanno richiesta, i libri di testo adottati dalla scuola, in formato digitale (PDF). Per poter usufruire di questo servizio è necessario essere in possesso di una diagnosi di D.S.A. e aver acquistato il libro di testo in versione cartacea.


Enciclopedia informatica multimediale
L’enciclopedia multimediale consentedi supportare lo studio delle materie scolastiche attraverso l’ascoltodi brani registrati su disco, la visione di video e di documentari su argomenti specifici;il recupero di file giàdigitati. Il suo utilizzo richiede la padronanza del computer, in particolare del mouse e conoscenza dei modelli di ricerca informatici (menù, bottoni ecc.)

Scanner
L’uso dello scanner consente di trasferire su video righe o pagine di libro o di giornale e successivamente di ascoltarle in voce. E’ richiesta la competenza specifica nell’uso degli strumenti informatici.

Mappe concettuali
Le mappe concettuali sono uno strumento grafico per rappresentare le  informazioni e  le conoscenze intorno ad un argomento secondo, per cui ciascuno è autore del proprio percorso conoscitivo all'interno di un contesto, e mirano a contribuire alla realizzazione di apprendimento significativo, in grado cioè di modificare davvero le strutture cognitive del soggetto e contrapposto all'apprendimento meccanico, che si fonda sull'acquisizione mnemonica.Le mappe possono essere realizzate manualmente oppure tramite specifici software. Tra questi suggeriamo due software gratuiti Cmap Tools per costruire mappe concettuali e FreeMind per costruire mappe mentali. In commercio si trova anche il programma Supermappe, prodotto dalla coop. Ananstasis, adatto per bambini delle scuole primarie e secondarie inferiori.

Al Convegno Erickson di Rimini, svoltosi nel 2009, il prof. Flavio Fogarolo – USP d Vicenza, ha presentato un interessante intervento dedicato agli strumenti informatici compensativi per i disturbi specifici di apprendimento.

pallinoLa disgrafia può essere compensata tramite l’uso del computer per la scrittura di testi. Perché questo strumento possa effettivamente diventare compensativo è consigliato utilizzare l’impostazione dattilografica, in quanto consente di utilizzare una velocità di scrittura adeguata ai propri bisogni.

pallinoLa disortografia può invece essere compensata avvalendosi sia del correttore ortografico ( presente generalmente in tutti i principali programmi si scrittura) e della sintesi vocale (utile per il riconoscimento uditivo di errori ortografici e non; non consente l’individuazione e la correzione dell’errore).

pallinoLa dislessia può essere invece compensata con l’utilizzo della sintesi vocale.Questo strumento non è adatto a tutti le persone dislessiche, in quanto occorre possedere una buona capacità di comprensione del testo da ascolto, essere in grado di passare dall’ascolto del testo alla sua lettura, ovvero costruendo mentalmente il significato di ciò che si legge. Per fare ciò è utile dotarsi anche di un software che permetta di visualizzare il testo che viene letto e fare riferimento alle immagini presenti per arricchire la comprensione.Con la sintesi vocale si possono leggere anche i libri digitali in formato PDF.

Il prof. Fogarolo consiglia anche di avvalersi di programmi informatici compensativi, che possono essere scelti in relazione al proprio specifico bisogno.Ci sono programmi informatici gratuiti, reperibili anche on-line, mentre altri sono acquistabili solamente presso le aziende fornitrici.

pallinoBalabolka: programma di lettura gratuita; consente la lettura di un testo non formattato ma la sintesi vocale deve essere già presente sul computer;

pallinoFacilitioffice: realizzato a seguito di una selezione effettuata dopo un bando relativo all’Azione 6 del progetto NTD (Nuove Tecnologie e Disabilità), promosso dal MIUR. Il programma integra il pacchetto Windows Open Office e Microsoft Office: è dotato di sintesi vocale sia per la lettura sia per il controllo della scrittura;

pallinoClip Claxon: programma gratuito, creato dal prof. D’Onofrio del CTS di Campobasso. È un programma di lettura sia di testo sia di file in formato PDF.  Durante la lettura del testo apre due finestre; una per visualizzare il testo,l’altra per evidenziare la parola pronunciata;

pallinoPDF Viewer:programma gratuito nella versione base. È uno strumento di lettura per il file in formato PDF, consente di evidenziare il testo, di sottolineare, di aggiungere appunti e brevi testi.

pallinoCarlo II: programma a pagamento (gratuita la versione demo di prova per 10 giorni), prodotto dalla coop. Ananstasis. È uno strumento di videoscrittura facilitata; non è specifico per i DSA. È dotato di sintesi vocale e controllo ortografico ed personalizzabile.

 pallinoCarlo Mobile: programma a pagamento (gratuita la versione demo di prova di 10 giorni), prodotto da coop. Anastasis. È un lettore vocale che permette la lettura di un testo su un qualsiasi programma e dei libri digitali. Ha diverse funzioni quali la calcolatrice, la registrazione in formato MP3, la ricerca,le sintesi vocali in lingua straniera;

pallinoKwazveil: programma americano acquistabile presso Tiflosystem. È uno strumento di supporto alla lettura dotato di sintesi vocale; converte i file in PDF.

pallinoDi ultima generazione le due pen drive, prodotte rispettivamente da coop. Anastasis - Personal Reader e dalla casa editrice Erickson- Alfa Reader Plus, sono lettori vocali da poter inserire in qualsiasi computer. La pen-drive è dotata di sintesi vocale, permette la lettura dei libri digitali.

Approfondimenti  : Icona pdf Guida agli ausili informatici